LO STUDIO

Nel 1986 Gaetano Randazzo avvia lo studio a Catania, con un’attività basata sulla ricerca e sulla realizzazione di opere inerenti il restauro-consolidamento e la fruizione degli edifici e dei siti storici.

I collaboratori interni allo studio e i consulenti esterni sono indicati nei crediti dei rispettivi progetti.

Gaetano Randazzo

Nato a Catania nel 1956, laureato in ingegneria civile a Roma nel 1982, istituto di scienza delle costruzioni, con una tesi di ricerca sulle tecniche costruttive dell’epoca romana e sulle relative verifiche sismiche. Fra le principali pubblicazioni uno studio sulle strutture degli edifici barocchi dei centri storici della Sicilia sud-orientale (1988), una ricerca su costruzioni di culto mediterranee a pianta centrale, tricore, del VI secolo (Atti VI congresso Associazione Italiana studi bizantini, 2000), un saggio sulla trasformazione urbana ottocentesca a Parigi (2012), uno studio sui sistemi costruttivi dei caravanserragli ottomani dell’Anatolia (2013). Dal 1991 al 2005 cura il consolidamento degli edifici dell’antico sito di Kyme, Turchia, per la missione archeologica italiana. E’ responsabile e consulente di interventi di restauro-consolidamento di edifici monumentali e archeologici fra cui il complesso Bonajuto (VI-XIV d.C.) in Catania (2003), del settecentesco palazzo Biscari (TEMA, Franco Angeli, 1994) a Catania (1990-2005), edifici termali romani (III d.C.) del parco archeologico di Locri (2004), interventi strutturali nella sistemazione del palazzo reale assiro di khorsabad (VIII a.C), Irak Museum, Bagdad (2007). Dal 2012 collabora con la Missione archeologica dell’ISMA-CNR, Roma e dell’Università di Pisa per il restauro e il consolidamento di monumenti antichi nel sito di Misis in Turchia.

CONTATTO

randazzo@tin.it

tel. 340 6667 941


Emilio Randazzo

Nato a Catania nel 1961, laureato in architettura a Palermo nel 1992, Istituto di Disegno Industriale, con una tesi sperimentale sull’utilizzo della modellazione solida e della realtà virtuale per l’allestimento museografico del Castello Normanno di Adrano (XI sec.). È stato membro della giuria alla X Biennale Panamericana di Architettura (Quito –Ecuador 1996). Ha fatto parte dell’IATF (Inter Agency Task Force) for Cultural Heritage at Risk, Unesco (Parigi 1999). Ha curato nel 2005 la ristrutturazione dell’ambasciata italiana in Brasile, edificio monumentale opera dell’ing. Pierluigi Nervi, pubblicata all’interno del volume Pier Luigi Nervi, L’Ambasciata d’Italia a Brasilia, autori Tullia Iori e Sergio Poretti,  Editore Electa-Mondadori (2008). È stato responsabile del restauro consolidamento del Palazzo Asmundo di Gisira, edificio monumentale del XVIII sec., Catania (2005-2010).

Ha ideato e organizzato nel 1999 il convegno “Barocchi e Vulcani, da Catania a Quito: la riqualificazione della città storica”, realizzato dal Comune di Catania e dalla Teatro Biscari S.r.l., con il patrocinio dell’UNESCO, Ministero dei  Beni Culturali, Ministero dei Lavori Pubblici e di altri enti.

Ha ideato nel 2011 il LAD Project, un format che prevede il coinvolgimento delle categorie professionali con bandi di progettazione per realizzare luoghi di cura e residenza per i Bambini dell’Oncologia Pediatrica e della Pediatria in generale. È stata realizzata la ristrutturazione a “Dimensione Bambino del Reparto di Oncologia Pediatrica, ed è in fase di realizzazione CasaOz Catania, una casa accoglienza per tutti i bambini dell’area pediatrica. Ha presieduto dal 2009 al 2013 la Commissione Deontologica dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catania.

CONTATTO

emilio@studiorandazzo.it

tel. 348 518 4540